Pagina:Sella - Plico del fotografo.djvu/296

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
274 chimica fotografica

metallo che viene superficialmente cambiato in solfuro. Precipita allo stato di solfuro varii ossidi metallici dalle loro soluzioni, tali sono p. e. gli ossidi di cadmio, rame, oro, piombo, platino, argento e stagno.

1 solfuri metallici essendo variamente colorati, ne nasce che l’acido solfidrico è sovente adoperato nelle analisi chimiche.

L’acido solfidrico fatto passare entro una soluzione di una materia colorante vegetale, la scolora, perchè priva quest’ultima del suo ossigeno.

L’acido solfidrico si prepara, come dissimo altrove, mettendo in una storta del solfuro di ferro con dell’acido solforico dilungato, e raccogliendo il gas che si sviluppa. La reazione è FeS-t-HO.SO’rdFeO.SO’-i-HS. Il solfuro di ferro si ottiene riscaldando debolmente un miscuglio di 2 parti di limatura di ferro con 1 parte di solfo in polvere e tant’acqua da formarne una pasta solida. La preparazione dell’acido solfidrico si deve eseguire in luogo arioso, o sotto il tiro di un camino, per non esporsi a respirare questo gas puzzolente, malefico, che intacca gli islrumenti metallici, le bilancie, ecc.

Facendo entrare il gas in una soluzione di ammoniaca liquida si ottiene il solforato di ammoniaca N’H 5,HS o solfuro di ammonio NH’S. Questo composto precipita allo stato di solforo alcuni ossidi metallici che non vengono precipitati dall’acido solfidrico. così gli ossidi di ferro, di zinco vengono da esso precipitati, mentre l’acido solfidrico non li precipita dalle loro soluzioni. L’idrosolfato di ammoniaca non precipita dalle loro soluzioni la potassa, la soda, la calce, la slronziana, la barile. Neppure coll’acido solfidrico questi ossidi basici non vengono precipitati, laonde essi si distinguono dagli altri ossidi metallici da ciò che non vengono precipitati nè dal solfoidrato di ammoniaca, nè dall’acido solfidrico. Alcuni ossidi acidi, come l’acido anlimonico, arsenioso, manganico non vengono neppure precipitati dall’acido solfidrico libero o combinato, ma essi si possono facilmente in altro modo distinguere dagli altri ossidi metallici per le loro proprietà acide.