Pagina:Sentenza Tribunale di Milano - Caso Mills.djvu/212

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


(all.48) Marrache & Co presso la Royal Bank of Scotland di Gibilterra
11 gennaio 2000
(all.48)
USD 71.055,69 (convertiti in GBP 43.385,90)

Trasferimento al conto corrente n.83 005 690 intestato a Marrache Mills Solicitors presso Coutts & Co di Londra (a parziale copertura di un pagamento complessivo di GBP 151.519,531)

Anche il consulente della difesa Mills, a pagina 12, conferma che “le somme provenienti dal disinvestimento di <Giano> vengono reinvestite principalmente in fondi Eureka (fondi in dollari, euro e Interactive) e nei fondi WS FD B CAP PORT e TORREY”; si veda anche pag.14 dell’elaborato.

Ad analoghe conclusioni giunge anche il consulente della difesa Berlusconi, nella prima relazione, sub “operazione 6”.

Dall’allegato 44 alla consulenza del P.M. si rileva, dunque, che subito dopo che (il 10 novembre 1999) la somma di USD 666.735,00 era stata trasferita al conto corrente n.600478, intestato a Struie presso la CIM Banque, dallo stesso conto, il 15 novembre 1999, era stata prelevata la somma di USD 600.032,20, per essere investita nel Torrey Global Offshore Fund. E’ perciò vero che (come ampiamente rimarcato dal consulente della difesa Mills, per esempio alle pagine 13-15, e dal consulente della difesa Berlusconi, per esempio nella prima relazione, sub “operazione 5”) l’afflusso di USD 666.735,00, provenienti dall’investimento nel fondo Giano Capital, ha costituito la provvista ultima destinata a finanziare l’investimento nel Torrey Global Offshore Fund2; ma le molteplici anomalie che, come in parte si è già visto e come ancor più si vedrà, hanno accompagnato la provenienza della provvista e i suoi innumerevoli trasferimenti dimostrano che l’investimento nel Giano Capital, lungi dal costituire la spiegazione dell’investimento nel Torrey Global Offshore Fund, altro non è che una delle forme di riciclaggio del denaro.

  1. Si legge nella consulenza del P.M. che “la parte rimanente della provvista del bonifico in esame deriva dalla vendita di 1.400 titoli WS FD Fund, come illustrato al successivo paragrafo 2.5.2.8”.
  2. Si veda, ancora più compiutamente, il paragrafo 2.5.2.9, in ordine all’investimento nel fondo Torrey Global Offshore Fund e al successivo impiego del denaro da parte di David Mills.