Pagina:Serao - Fior di passione.djvu/103

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

delfina 103


pertutto, zia. Mi rattrista, ve lo assicuro. Ascoltate, zia: ho da domandarvi due cose gravissime, di una importanza eccezionale. Credete voi, zia, che quando non avremo nessuno a pranzo, io posso scendere in veste da camera ed in pianelle? Credete voi che Cesare sia innamorato di me?

— Debbo rispondere alla prima o alla seconda domanda?

— Sono egualmente interessanti, ma via, rispondete alla seconda.

— È cosa triviale citare un proverbio, ma questo qui l’ho fatto io. Chi ama bene, sposa presto. Da quanto tempo conosci Cesare?

— Da un anno; da sei mesi mi fa la corte, da tre mesi è mio fidanzato.

— Secondo i calcoli matematici, Cesare è innamorato di te.

— N’ero convinta avanti di chiedervelo, zia. Era così innamorato di voi, lo zio Astolfo?

— O cara! Lo zio Astolfo era molto diversamente innamorato. Allora si amava in un