Pagina:Serao - Fior di passione.djvu/222

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
222 al veglione


fremendo ad ogni calpestìo nel corridoio, tremando ad ogni rumore di voce, stirando i guanti sotto le larghe maniche, sfilacciando la trina del suo dominò.

— Egli verrà.

· · · · · · · · · · · · · · · · ·

Alle quattro del mattino, mentre tutta la sala si abbandonava all’ultimo sfrenato ballo, diventato un delirio, Magda, nel suo costume di Follìa, corto e scollacciato, piangeva silenziosamente sotto la maschera, poichè egli non era venuto, poichè mai più sarebbe venuto.