Pagina:Serao - Fior di passione.djvu/9

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Novella d’amore.

Fulvio s’inchinò, prese dalla mano di Paola il gelato che ella, sorridendo dolcissimamente, gli porgeva, e le disse, guardandola negli occhi:

— Vi amo.

— Non dovete amarmi — mormorò lei, senza scomporsi, seguitando a sorridere.

— E perchè?

— Perchè ho marito — ribattè ella, ma placidamente.

— Non importa!

E gli occhi di Fulvio, di un tetro azzurro, lampeggiarono di passione. Ella restava innanzi a lui, senza mostrare alcun turbamento, sorridendo ancora, tutta rossa, con le belle braccia bianche e prosciolte sotto il merletto