Pagina:Serao - Gli amanti.djvu/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
46 L'imperfetto amante


— Perchè ero un imperfetto amante, mia povera Anna.

— E allora, perchè mi avete amato?

— Questo, nessuno lo sa, nessuno.

Sì, sì, Giustino Morelli era una grande anima, un grande cuore, ma è a lui, è a questo imperfetto amante che io debbo tutte le mie sciagure.