Pagina:Severi - Elogio città di Arezzo.djvu/18

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

19

tutto intorno a te è materia di lode. Ma l’avere sempre emulata la generosa natura del guerriero quadrupede1 che ad insegna tu porti, l’avere la celebrata Atene più che colle tue antiche mura,2 colla produzione dei grandi ingegni eguagliata; Siati o mia patria, una gloria tanto più cara, quanto meno può teco altri dividerla.




  1. Il Cavallo sfrenato insegna data ad Arezzo come credersi da Fabbio Massimo.
  2. Laterizie mura dell’antica Arezzo Vitruv. lib. 2. da Plinio pareggiate a quelle di Atene lib. 25.