Pagina:Storia degli antichi popoli italiani - Vol. III.djvu/98

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
86

cui braccia sembra che fossero distese lungo le membra del corpo alla maniera egizia. Trovato come sopra a Vulci. — - Feoli.

7. Animale mostruoso scolpito in nenfro: uno di quelli che insieme con sfingi stavano per figura di guardiani e custodi al sepolcro detto la Cucumella, Vedi tav. lxii. inota .

8. 9. Due frammenti di uno stesso monumento, dov’era ripetuta sopra ciascuna faccia due volle la figura di Bacco tauriforme colcato in riposo. Tutti sanno in quale e quanta venerazione si tenesse Bacco loro, emblema del sole, nei misteri, consideratovi come una forma particolare dell’anima del mondo. Scultura in pietra di Lasso rilievo, gih trovata a Chiusi. — Presso del Sig. O. Gerhard in Roma.

1O. Due mostri con faccia barbata e braccia umane; il restante del corpo, che si svolge in grandi sinuosità, è di pesce cetaceo con pinne dorsali e ventrali, Basso rilievo in pietra su di una lastra, che probabilmente formava la fronte di un’ urna sepolcrale: fu trovato a Chiusi, — O. Gerhard.

TAV. LVIII.


1. Un triclinio, dove si figura un convito funereo; la persona di sesso virile, colcala all’estremità, regge 1

  1. Con lo stesso ufficio di guardiani del sepolcro si veggono convenevolmente effigiati consimili animali mostruosi sopra un’urna perugina ap. Dempster. tav. 85. 2.