Pagina:Storia dei collegi elettorali 1848-1897.djvu/3

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

AVVERTENZA


Le elezioni politiche generali e parziali che si seguirono dall’aprile 1848 al marzo 1897 per la nomina dei deputati al Parlamento subalpino e al Parlamento italiano, delle quali tratta questa parte dell’opera, comprendono un periodo di XX legislature e ammontano al numero di 9404, delle quali 8682 compiute a scrutinio uninominale e 722 a scrutinio di lista. I Comuni che diedero nome ai diversi capoluoghi di Collegio, in cui tali elezioni ebbero luogo, furono in totale 711.

I risultati di esse sono riportati in ordine cronologico sotto il nome del Capoluogo del Collegio, e per ottenerne più chiaramente che fosse possibile la continuità, si è segnato il risultato delle elezioni a scrutinio di lista conservando al Collegio la denominazione di origine, ricuperata di poi col sistema uninominale.

Ad esempio: il Collegio di Roma II, nelle elezioni a scrutinio uninominale, compie le sue operazioni in Roma; al contrario, nelle elezioni a scrutinio di lista, le operazioni si compiono nel Capoluogo del Collegio, che è Velletri, pur continuando a denominarsi il Collegio da Roma II. In tal caso il risultato delle seguite operazioni è stato posto sotto Velletri per quella ragione di continuità cui dianzi si accennava.

Precede un indice alfabetico di tutti i Comuni che furono e sono Capoluoghi di Collegio, colla indicazione della pagina in cui sono riportati i risultati delle votazioni che vi ebbero luogo, e fa seguito un prospetto statistico dell’epoca in cui avvennero le elezioni generali in ogni legislatura, del numero dei Collegi, delle circoscrizioni elettorali e delle sedi del Parlamento.

Di ogni elezione è indicato:

Il Capoluogo del Collegio - la legislatura - i giorni in cui essa ebbe luogo - il numero degli inscritti e dei votanti - il nome del candidato o dei candidati eletti - i voti da questi riportati - il nome del candidato o dei candidati non eletti - i voti riportati - i motivi pei quali il Collegio rimase vacante - e, a piè di pagina, le note illustrative e un sunto della discussione avvenuta nella Camera colle deliberazioni in proposito emesse.

I risultati delle elezioni, segnati nel presente volume, furono tratti dai verbali elettorali originali conservati nell’archivio della Camera; le osservazioni e deliberazioni, dai documenti parlamentari e dai rendiconti delle pubbliche tornate.

L. Nuvoloni.