Pagina:Storia della Lega Lombarda.djvu/30

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
26 prologo

dunque il doppio fondamento dell’unità italiana: la coscienza della individualità propria e la religione di Cristo. La coscienza può perdersi, la individualità non mai. La perderemo quando potran rubarci questo sole che tanto vitalmente ci scalda, che è tutto nostro. Si chiudano gl’Italiani nella propria individualità: ne suggellino l’ingresso con l’invincibile segno dell’unità, colla Croce, ed avranno una patria.