Pagina:Storia della geografia (Luigi Hugues) - 2.djvu/265

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 259 —

l’Atlante del 1468 le cognizioni del cartografo si spingono sino al Capo di Monte ed al Capo Mesurado; in un altro Atlante del 1468 (Palermo) la settima ed ultima carta offre il disegno della linea costiera dal Capo Rosso al Capo Santa Maria, la foce del Rio Grande, le isole di Bravas (?) e le coste della Guinea; in fine, nell’Atlante del 1471 l’ultimo luogo dell’Africa occidentale è il Rio das Paimeiras, al di là del Capo di Monte.

Nè meno importanti sono le carte di Andrea Benincasa, figlio di Grazioso, l’ultima delle quali porta la data dell’anno 1508. Di molti altri cartografi, specialmente veneziani, ci informa il cardinale Zurla, nella sua opera più volte citata, a proposito di un codice marcato al di fuori col titolo: Carte di nautica in pecora mss. e miniate, il quale comprende ben 35 carte contenenti tutto quanto si conosceva, in fatto di idrologia marittima, prima dell’anno 1489. Tra questi cartografi sono a ricordarsi Piero Rosali, Zuan da Napoli, Francesco Becaro, Nicolò Fiorin, Francesco Cexano, Domenego de Zane, Nicolò de Pasqualin, Benedetto Pesina, Ponente Boscaino, Cristofalo Soligo. Due delle carte sono in particolar modo interessanti, giacchè dimostrano con quale zelo si cercasse di radunare in Venezia il nuovo materiale cartografico creato, per così esprimermi, dalle scoperte dei Portoghesi, e con quale ansiosa attività i Veneziani tenessero dietro a questi progressi della geografia nell’Africa occidentale, del che abbiamo già recato prove a proposito di Andrea Bianco e di Grazioso Benincasa. Una di queste carte è la 30ª della collezione, la quale, ripigliando la costa del Capo Roxo, continua al golfo di Besegue, incurvandosi con mirabile precisione ad oriente col Capo de Verga, C. de Sangres, C. di Monte, C. Mexurado, C. de Palmas, Capo de tre pontas; seguono il rio da volta, il rio da lago, il rio das forendo e il rio corams, alla cui foce sono alcune isole di mediocre grandezza colla vicina indicazione hic non apar polus, quantunque la latitudine di questo luogo sia di 6°30’ nord. La costa si sviluppa quindi a mezzodì, e presenta C. de Fremoxo, Angra verde, rio da illas, rio Dangra, C. de San Joam, Capo de Lapo Gonzalvem e Capo de Caterina,