Pagina:Storia delle arti del disegno.djvu/262

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
152 D e l l e   A r t i   d e l   D i s e g n o.

be qui pure farsi menzione d’una moneta d’argento che si vuol coniata prima d’Alessandro il Grande1. Il diritto rappresenta una quadriga con due figure, l’una barbata colla berretta persiana, e l’altra che tien le redini; nel rovescio vedesi una nave a remi con alcune lettere sconosciute.

[... favorite dalla loro figura... ] §. 13. Che i Persi fosser di bella figura, oltreché fede ne fanno i greci scrittori, si può inferire da una testa con elmo del museo Stoschiano2, fatta a rilievo fu una pasta di vetro di mediocre grandezza, intorno a cui gira l’iscrizione in antichi caratteri persiani. Ha questa una forma regolare e simile alle teste europee: forma, che pur hanno quelle delle grandi figure a rilievo di Persepoli3, fatte disegnare da Bruyn4. Per tanto l'arte era colà favorita dalla natura. I Parti, che abitavano un’estesa provincia del famoso regno de’ Persi, prendeano molto in considerazione la bellezza nelle persone, che a dignità superiori e al comando innalzavano. Surena Generale del re Orode, piucchè per altre doti, fu celebre per la beltà5, cui pure studiavasi d’accrescere collo imbellettarsi6.

[...vi fecero pochi progressi.. a cagione dell'orrore per la nudità...]

§. 14. Ciò non ostante ben pochi progressi fecero le arti presso i Persi, della qual cosa andremo rintracciando le probabili cagioni. Sembra che presso que’ popoli l’effigiare figure ignude folle contrario alla decenza e al buon coftume 7, e che la nudità presso loro andasse unita ad una specie di mal augurio; onde niuno fra’ Persi vedeasi mai senza veste8; il che può dirsi eziandio degli Arabi9. Indi è che gli artisti di quella nazione trascurarono ciò in che con-


siste
  1. Pelerin Recueil de medailles des Rois, qui n’ont point enc. été publ. ec. pag iiI. e V. [La crede battuta da qualche re persiano nella Siria, ove è stata trovata; e i caratteri li crede fenicj.
  2. Descript. &c. cl. I. sect. 4. num. 126. paq. 28.
  3. Greave Descript. des Ant. de Persepolis.
  4. Voyage en Perse, ec. Tom. iI. p. 289.
  5. App. Parth. pag. 141.
  6. Idem ibia.
  7. Achmet Oneirocr. lib. 1. cap. 127. p. 80.
  8. Herodot. lib. 1. cap. 8. pag. 8., Xenoph. Orat. de Agesil. pag. 655. D.
  9. La Roque Moeurs des Arab. pag. 177.