Pagina:Storia delle arti del disegno.djvu/373

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


p r e s s o   i   G r e c i , ec. 263

C a p o   I I.


Dell’essenziale dell’arte - Introduzione — L’idea del bello in generale è piuttosto negativa che positiva ~ Si considera la bellezza ne’ lavori dell’arte, o individua... e specialmente nella giovinezza... o ideale... formata di parti singolari di varj individui... quali sono negli Eunuchi... e negli Ermafroditi... e per un certo rapporto che ha talora coi tratti d’alcuni animali.

[Dell’essenziale dell’arte] Ho parlato finora dell’arte storicamente, or tratterò di ciò che ne costituisce l’essenza; e come la greca gioventù dai privati esercizj passava ai pubblici giuochi, io così dopo il fin qui detto delle arti presso gli Egizj e gli Etruschi, che può considerarsi come un preludio della Storia, ne esaminerò la natura e ’l pregio con viste generali, formando, a così dire, un sistema dell’arte appoggiato principalmente su quella de’ Greci.

[Introduzione.]

§. 1. Già mi par d’essere nell’olimpica arena, ove le statue veggo de’ vincitori atleti d’ogni età, e le loro immagini su bighe e quadrighe di bronzo, con migliaja di altri pregevoli monumenti dell’arte in ogni genere. M’atterrisce il pericolo: difficile è l’impresa; e non uno o pochi, ma, come già a quelle pubbliche gare di bellezza, infiniti sono coloro, che hanno a giudicarmi. Né vano volo di libera fantasia è il mio trasporto in Elide. Deggio diffatti coll’immaginazione colà trasferirmi, ove tutti io suppongo adunati i monumenti dell’arte de’ Greci che rimasti ci sono, o che almeno descritti abbiamo dagli storici; e deggio per ben giudicarne tutti ordinarli, siccome in Elide far si solea1, e in un colpo


d’oc-


  1. Ove molte erano le statue, venian queste segnate con cifre numeriche, probabilmente secondo il luogo che occupavano. Ciò ricavasi dalla greca lettera Η incisa sullo zoccolo della statua d’un Fauno nel palazzo Altieri, che occupar dovea il settimo luogo.