Pagina:Strada ferrata da Venezia a Milano.djvu/49

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Venezia, 8 luglio 1837.


Li signori

Giuseppe Reali, Federico Oexle, Lazzaro Sacerdoti, Francesco Zucchelli, cav. Antonio Faccanoni, cav. Marc’Antonio Zannona, nob. Giovanni Papadopoli, Giacomo Treves nob. de’ Bonfili, Pietro Bigaglia, Emanuele Melichi,

componenti la Commissione fondatrice veneta per la costruzione di una strada da Venezia a Milano,

si dichiarano garanti per la sottoscrizione di almeno tremila azioni di detta impresa, di L. 1000 ciascuna, già antecedentemente da essi firmate, le quali 3000 azioni costituiscono il capitale nominale di un milione di fiorini, e ciò in esaurimento al prescritto dall’ossequiato Aulico Dispaccio 15 aprile 1837, comunicato col riverito Governiale Decreto 10 maggio successivo N.° 16833, e questa garanzia durerà fino al momento in cui la Società per la costruzione della Strada ferrata da Venezia a Milano sarà formata e costituita.

In nome dei suddetti individui componenti la Commissione fondatrice veneta

La Presidenza.


Reali.
Oexle.
Zucchelli.
Faccanoni.
Sacerdoti.