Pagina:Sui progetti di strade ferrate in Piemonte.djvu/3

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
144 strade ferrate

della Lombardia, e quindi anche in quella del Belgio, ma superiore a quella degli altri Stati Europei. Infatti la Francia segna 60 per chilometro, e le Isole Britanniche sorpassano bensì quella cifra nell’Inghilterra (101), e nell’Irlanda (94); ma in totale vi rimangono dissotto (76), in causa della scarsa popolazione di Galles (41) e della Scozia (28). La Francia Meridionale, così favorita dalla natura, finítima alla Savoja, al Piemonte, alla Liguria, appena segna 49.

Nella Terraferma Sarda la regione più popolosa (136 per chilometro) è l’altura del Monferrato, arricchita fin nel medio evo da un vasto commercio bancario diffuso massime in Francia; e dopo di essa, la riviera del mare Ligustico (124). La valle del Po, senza il Monferrato fisicamente preso da Moncaliéri a Valenza, rappresenta a un dipresso la popolazione generale del paese (82); ma la Savoja rimane molto al dissotto (51).

Se poi si vengono a considerar partitamente le minori suddivisioni, dette colà pure provincie, la proporzione generale viene alterandosi d’assai, massime dove rimanga compresa alcuna delle più popolose città. Così la provincia di Genova (287 per chilometro) è la sola ch’eguagli per densità di popolo quella di Milano, anche senza valutarvi la numerosa popolazione ondeggiante che il commercio vi chiama dalle terre circostanti. Seguono poi due provincie del Monferrato, cioè Asti (140 per chilometro) e Casale (132); e quelle di Torino 1 e di Biella (131), alle quali rimane di molto inferiore la frapposta Ivréa (110). Oneglia (127 per chilometro), e tutte le altre terre marittime fecondate da un ardito commercio sono nell’angustia del loro pendio e nell’amena povertà del loro terreno bastevolmente popolose, Chiávari (117), Spezia (108), Savona (91), San Remo (88), Albenga (84). La sola Nizza (36 per chilometro), come quella che si attenne piuttosto alla vita militare dell’antica feudalità francese, che alla vita industriosa dei municipj italici, discende gravemente al dissotto della misura generale del paese, anzi della stessa alpestre e

  1. La provincia di Torino comprende la collina di Chieri, che fisicamente appartiene al Monferrato. Chieri ha 13274 abitanti e nel medio evo era una città mercantile di molto momento.