Pagina:Teotochi - Opere di Canova.djvu/115

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


PSICHE




statua di marmo


XXXII.

In qual parte del Cielo, in qual idea
Era l’esempio di questa Psiche? che tenendo con le dita della mano destra leggerissimamente, quasi temesse di offenderla, l’estremità dell’ali di una gentil farfalletta, nè ad altro mostrandosi intenta ed assorta che nell’appoggiarla lieve lieve nel mezzo della sua bella mano sinistra, l’osserva con uno sguardo e con un sorriso celeste; e pare che additarci voglia che l’anima, di cui Psiche e la Farfalla sono qui l’emblema, sa pienamente bastare a sè stessa, e di sè stessa esser paga. Una leggera veste di candido e finissimo lino, la quale forma col color quasi vero delle carni un mirabile contrasto, e la