Pagina:Teotochi - Opere di Canova.djvu/51

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


LE

BUONE OPERE




basso rilievo in gesso


X.

Una donna alquanto grande della persona, di aspetto dolce e tranquillo, semplicissimamente vestita; ed avendo da larga benda stretti sulla fronte i capelli, abbandona il luogo ov’era seduta, e fatto dinanzi a sè salire sopra d’uno sgabello un bel fanciulletto che tiene un libro aperto nelle mani, gl’insegna a compitare, additandogli con l’indice della mano destra le lettere, e tenendogli la sinistra appoggiata sopra la spalla. La di lei attenzione è somma; e somma è pur quella che il giovinetto le presta. Dall’opposto lato stanno tre donne come la prima semplicemente vestite ed acconciate. Due di loro sono sedute, la terza è in piedi , e tutte sono occupate in differenti lavori utili alla società. Cuce l’una, ed è tutta intenta al suo lavoro, tenendo in quello profondamente fitti gli occhi come appunto l’esigente