Pagina:Teotochi - Opere di Canova.djvu/92

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

70


TESEO

CHE UCCIDE

IL CENTAURO




gruppo colossale in marmo


XXIV.

Superba mole, meraviglia a vedersi, il gruppo colossale di Teseo vincitore del Centauro arresta i nostri sguardi, e desta la nostra ammirazione. Il figliuolo d’Egeo è sculto nella più fortunata attitudine, onde far mostra di tutta la nobilissima sua persona; ed è sculto in quel punto breve e felice dell’età, in cui sviluppato e cresciuto in ogni sua parte il vigore delle membra, l’uomo comparisce in tutta la pompa della bellezza e della forza a cui l’ha destinato la Natura . Egli si presenta di faccia, e solo mostra di profilo la magnifica testa, tenendola rivolta verso il Centauro che gli giace accosciato a sinistra. Un elegante elmetto gli adorna il capo, senza imprigionar i capelli che gli cadono leggiadramente sulla fronte. Nel braccio sinistro sostiene un lungo pallio;