Pagina:The Oxford book of Italian verse.djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

PIETRO DELLE VIGNE

     E spanda le mie vele inver voi, rosa,
     E prenda porto là ’ve si riposa
     Lo mio core allo vostro insegnamento.
Mia canzonetta, porta esti compianti
     A quella che ’n balia ha lo meo core,
     E le mie pene contale davanti
     E dille com’eo moro per su’ amore
     E mandimi per suo messaggio a dire
     Com’eo conforti l’amor che lei porto;
     E se ver lei i’ feci alcuno torto,
     Donimi penitenza al suo volire.


FEDERIGO II, RE

4 1194-†1250

POI ch’a voi piace, Amore,
     Ch’io deggia trovare,
     Farò onne mia possanza
     Ch’io vegna a compimento.
     Dato aggio lo meo core
     In voi, madonna, amare,
     E tutta mia speranza
     In vostro piacimento.
     E non mi partiraggio
     Da voi, donna valente,
     Ch’io v’amo dolcemente,
     E piace a voi ch’io aggia intendimento.
     Valimento mi date, donna fina,
     Che lo mio core ad esso voi s’inchina.
S’io inchino, ragion aggio
     Di sì amoroso bene,
     Chè spero, e vo sperando
     Che ancora deggio avere


43