Pagina:Tiraboschi - Storia della letteratura italiana, Tomo VII, parte 2, Classici italiani, 1824, XI.djvu/454

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Io5.| LIBRO concilio di Trento, benché poscia in alili affari lo occupasse il pontefice, intorno al quale più copiose notizie ci somministra il march Salvadore Spiriti (Scritt, cosent, p. 42, ec.); di Girolamo Prividelli reggiano (c. i%)7 professore in Bologna, e uomo di sì gran nome, che il re Arrigo VIII lo scelse a trattar in Roma la causa del fatal suo divorzio; e che tornato poscia a Bologna, fu indi a poco barbaramente ucciso dalFaccusator di un reo da lui difeso (il); di Guglielmo Pontano perugino, di Marino Freccia da Ravello nel regno di Napoli (Giustiniani, Scritt. leg. Napol. t. 2, p. 50, ec.), di Lodovico Gozzadini bolognese (c. 160, 161), di Lancellotto Politi (c. 163), che fu prima celebre professore di leggi, e poi rendutosi domenicano col nome di Ambrogio Catarino, fu ancor più celebre teologo, e noi ne abbiamo parlato nel primo capo di questo libro 5 di Antonio Vieri e di Marco Antonio Bellarmati amendue sane.si (c. 16.4)7 del secondo de’ quali si può consultar la grand’opera del co. Mazzucchelli (Scritt. it, t. 2, par. 2,p. 641)5 di Giannantonio Rossi alessandrino (c. 166), professore di (n) Del Prividelli, o Previdelli, veggausi piò stese notizie nella Biblioteca modenese (L 4? P-)• a ciò ebe allora ne ho dello, deesi ora oggiuguere che 1' uccisore del Previdelli fu Ludovico di bangiorgio bolognese, come raccogliesi da un atto de’ di maggio del i538, a rogito di Antonio de' Rodai li notaio bolognese, con cui U padre e i fratelli deir uccisore noininan proccuratori a trattar di pace co’fratelli delP ucciso, il qual alto conservasi presso il sig. Prospero Fontane» reggiano da me altre volte lodato.