Pagina:Tiraboschi - Storia della letteratura italiana, Tomo VII, parte 4, Classici italiani, 1824, XIII.djvu/381

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


TERZO 2343 canonico regolare Lateranense, che furono parimenti tra’ più illustri predicatori di questo secolo , abbiam detto ad altra occasione. Grande ancora fu il nome di Francesco Visdomini ferrarese Minor conventuale, la cui eloquenza ebbe campo ancora di farsi conoscere nel concilio di Trento, e di cui si hanno alle stampe più tomi di prediche , altre in italiano, altre in latino. Di lui parlan più a lungo il P. Franchini (Bibl. di Scritt. francesc.p. 252, ec.) e il Borsetti (/. dtp. 1G0), che accennano ancora gli elogi che gli altri gli hanno renduti. Una Raccolta ancora di Prediche di diversi illustri teologi pubblicò nel 1566 Tommaso Porcacchi, nella quale, oltre lo Stradella, il Visdomini e il dal Bene, hanno luogo Angelo Castiglione genovese carmelitano, Giampaolo Cardello novarese, Girolamo Quaino padovano, Girolamo Franceschi veneziano, tutti e tre dell1 Ordin de1 Servi di Maria, Ippolito Chizzuola bresciano canonico regolare Lateranense , e Sisto da Siena domenicano, oltre S. Francesco Borgia generale poscia de’ Gesuiti, clic essendo spaglinolo non appartiene all’argomento di questa Storia. Ma noi di due soli ci ristringiamo a parlare alquanto più stesamente, perciocchè furono per avventura i più rinomati in quest’arte. XX II primo di essi è Cornelio Musso di patria piacentino, di cui ha scritta la Vita Giuseppe Musso, che per più anni gli fu famigliare ed amico. Essa va innanzi alle Prediche quadragesimali di Cornelio; e noi ne trarremo ciò che è più degno di risapersi, aggiugnendo ancora ciò