Pagina:Toaldo - Completa raccolta di opuscoli osservazioni e notizie diverse contenute nei giornali astro-meteorologici, Vol 3 - 1802.djvu/94

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
86 osservazioni,

che prima erano oggetto del suo disprezzo, ma che seppero mantenersi coll’industria, e colla temperanza. Ciò prova che, un contadino in piedi, come dice saggiamente l’uom dabbene Riccardo, è più grande di un gentiluomo ginocchioni. Egli è facile che quelli appunto si lagnino più, i quali avevano avuta in retaggio una più ricca fortuna; ma non conoscendo essi i mezzi, coi quali era stata acquistata, andaronsi dicendo, è giorno, non farà mai notte. Una sì piccola spesa, avendo uno stato qual è il mio non merita che vi si dia pensiero. Ma in conclusione, i ragazzi, ed i pazzi, come dice avvedutamente l’uom dabbene Riccardo, s’immaginano che venti lire, e venti anni non non possano mai aver fine. Levar sempre, e non metter mai, presto scopre il fondo della cassa; e allora, come dice. 1’uom dabbene Riccardo, quando il pozzo è asciutto si conosce quanto val l’acqua. Questo è ciò che avrebbero saputo anche innanzi, se avessero voluto consultarlo. Avete curiosità, miei amici, di sapere quanto vale il dinaro? Andate, e provate a prenderne imprestito da qualcheduno; chi vuole un imprestito dee prepararsi ad una mortifica-