Pagina:Torriani - Senz'amore, Milano, Brigola, 1883.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



Il cuoco, che stava rigovernando giù in fondo al cortile presso la finestra della cucina, alzò il capo verso il tetto che non vedeva, ed esclamò malinconicamente:

— Com'è bella la gioventù!