Pagina:Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I.djvu/180

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

I PERSIANI 141


coro
Ahimè, Dèmoni, Dèmoni,
c’infliggeste sciagure inopinate
immense, quali mai niun vide. Ahi!

serse
Antistrofe I
Percossi, dopo lunga ora, noi miseri!
coro
Percossi, è ben visibile...
serse
Nuovi guai, nuovi guai...
coro
fummo: che con malo esito
ci siamo urtati con la Ionia flotta.
Ahi!, per la Persa stirpe infausta rotta!

serse
Strofe II
Come no? Tanto esercito
mi fu cosí percosso!