Pagina:Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Tragedie di Eschilo (Romagnoli) I-18.png

SECONDO CANTO INTORNO ALL’ARA


Le fanciulle cantano, movendo intorno all'ara con lentissime figurazioni di danza.
Strofe I
Re dei re, beatissimo
tu fra i Beati, adempî
i voti miei: l'ingiuria
frena, come l’aborri, di questi empî.
Tu che il poter supremo
possiedi, o Giove, nei purpurei vortici
inabissa il flagel negro del remo.

Antistrofe I
Gli occhi volgi alla supplice
progenie antica nostra:
l’amor che alla nostra avola
portavi un giorno, anche una volta mostra,
memore ivi di quando