Pagina:Tragedie di Euripide (Romagnoli) II.djvu/299

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
296 EURIPIDE



antigone

Qual nuovo colpo pei tuoi cari, o madre,
in cospetto alla casa ora tu gridi?

giocasta

Son perduti, o figliuola, i tuoi fratelli.

antigone

Che dici?

giocasta

               A pugna uno con l’altro vennero.

antigone

Che dici?

giocasta

               Ingrate nuove; eppure, seguimi.

antigone

Dove, lontan dalle mie stanze?

giocasta

                                                  Al campo.