Pagina:Trattato de' governi.djvu/100

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


isola signoreggiò, e parte fece abitare, e finalmente nell’assalto della Sicilia finì la vita vicino a Camico.

Ha corrispondenza adunche l’ordine di Candia e quel di Sparta; perchè in Sparta i detti Iloti vi lavoran i campi, e in Candia li detti Perieci. Il modo oltra di questo del mangiar insieme nell’uno, e nell’altro luogo si mantiene, e anticamente gli Spartani usarono di chiamare tali ragunanze, non per il nome di Fidizia, come oggi s’usano, ma per il nome di Andria, come usan di chiamarle quei di Candia. Per la quale ragione è ancor chiaro, che tale usanza fu di quivi tratta. Oltre di questo nell’ordine del governo gli Efori, in Sparta hanno la medesima forza, che s’abbino li Cosmi in Candia: in fuor che gli Efori son cinque, ed li Cosmi son dieci, ed il senato de’ vecchi di Sparta è corrispondente alli vecchi di Candia che quivi si chiama senato. In Candia anticamente ancora era il regno, dipoi vi fu tolto via, e alli Cosmi fu data negli eserciti l’autorità regia. In amendue queste repubbliche è la concione, la quale non è nell’un luogo, nè nell’altro padrona di cosa alcuna, ma solamente di confermar le provvisioni vinte nel senato, e nei Cosmi.

In Candia adunche sta meglio l’ordine del mangiare insieme che e’ non sta in Sparta, perchè in Sparta ciascun vi porta quel tanto che è tassato per capo; e se e’ non lo porta, la legge vieta, che e’ non possa partecipar del governo siccome io ho ancor detto innanzi. Ma in Candia tal ordine è più comune, imperocchè di tutti i frutti della terra, e del bestiame si cava una porzione d’essi e similmente dei tributi publici, che pagano li Perieci, che serve primieramente al culto divino, e alle spese publiche, e di poi serve a quei ritrovi del mangiar insieme. Onde avviene che tutti vi son nutriti dal publico, e le