Pagina:Trattato de' governi.djvu/209

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Che il legislatore adunche debba mettere diligenza circa l’erudizione de’ fanciugli, niuno è che lo contraddica, perchè tal cosa non osservata nelle città nuoce al governo d’esse, dovendosi fare l’erudizione secondo che sono li governi; conciossiachè ciascun governo ha li costumi, che gli sono propî. E il propio costume è quello, che mantiene il governo, e che da principio lo constituisce: verbigrazia il popolare constituisce lo stato del popolo, e quello dei pochi constituisce lo stato di essi pochi potenti, e così sempre il migliore costume constituirà miglior sorte di stato.

Oltra di questo in ogni facultà, e in ogni arte sono alcune cose, delle quali innanzi dee farsi l’instituzione, e avvezzarvisi gli uomini per fare gli esercizî di ciascuna d’esse, onde si debbe ella ancora fare per gli esercizî