Pagina:Trattato di Versailles (1768).pdf/4

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ne sarà entrato in possesso, il Re pagherà la somma alla quale ascenderà l’estimo di quei tali generi che ei vorrà ritenere per se. Tutti gli Effetti, le Artiglierie, e Munizioni che il Re non prenderà, a spese di S. M. saranno mandati a Genova; Si farà ancora un Inventario dei Protocolli degli atti Civili, e Criminali, affinchè ne possa constare in vista del convenuto nell’Articolo 4.


Articolo 13.


Il Re si impegna di garantire autenticamente, ed in perpetuo li Stati che la Seren. Repubblica possiede in Terraferma a qualunque Titolo, e per qualunque Causa potessero essere attaccati o inquietati, e S. M. s’impegna dell’istessa Garanzia per l’Isola di Capraja, quando sarà rimessa alla Repubblica, conforme all’artic. 6 del presente Trattato.


Articolo 14.


La Giustizia e Polizia generale e particolare, e la Giustizia dell’Ammiragliato saranno esercitate a nome del Re, e dagli Officiali di S. M. nelle Piazze, Porti, Terre, e Paesi, che saranno occupati dalle sue Truppe in Corsica a titolo
di Pegno e Cauzione, come è stato convenuto nell’art. 2 del presente Trattato.


Articolo 15.


Sua Maestà stabilirà in Corsica in tutto il tempo che le Piazze, Porti, e Terre dell’Isola si troveranno sotto il suo Dominio li Diritti di Gabelle, di Ajuti, ed in generale tutti li diritti delle sue Ferme Generali, come altresì quelle imposizioni che giudicherà convenevoli, ed il prodotto dei detti Diritti, ed Imposizioni, di cui si terrà esatto registro, sarà defalcato dalla somma che la Repubblica sarà obbligata di rimborsare al Re, quando Essa vorrà rientrare al Possesso della Corsica.


Articolo 16.


Le Ratificazioni del presente Trattato, spedite in buona forma, saranno Cambiate nello spazio di un mese, o al più presto che si può, contando dal giorno della sottoscrizione del presente Trattato.

In fede di che Noi Ministri Plenipotenziarj ec. abbiamo firmato ec.

Fatto a Versaglies li 15 giugno 1768.


Il Duca di Choiseuil. ― Augustino Paolo Domenico Sorba



IN CORTE, MDCCLXIX.


Per Sebastiano Francesco Barini Impressore Camerale.