Pagina:Trattato di archeologia (Gentile).djvu/70

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
30 Arte italica.

stiglione, nei predi Benacci, De Lucca, Tagliavini, Arnoaldi e nello stradello della Certosa. La quantità di oggetti adunati dentro queste tombe, con la diversità della materia, della forma e dell’abilità tecnica, danno argomento a distinguere quei sepolcreti in due classi, una di tempo antichissimo


Trattato generale di archeologia071.png


Tavola 9.


Pietra scolpita centrale della porta detta dei Leoni a Micene1.

  1. Cfr. la figura qui di fronte, e Gozzadini, Di alcuni sepolcri della necropoli felsinea, pag. 20; cfr. Bertrand-Reinach, Les Celtes dans les vallèes du Pô et du Danube. Parigi, Leroux, 1894. — Per Micene, Ved. anche Atl. di arte greca, Manuali Hoepli, tav. IV, e la figura a pag. 29 (tav. 8).