Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/203

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

[Como primo Duca di Trento.] più fondata, che il primo Governator di Trento per i Longobardi fosse il Duca Como; così portando l’Historia di Paolo Diacono.

[Evino Duca di Trento, e suo valore.] Vero è, che doppo Como, successe Evino, quello che resse Trento con gran valore, e che liberò la Città dall’invasione di Cranichio, Duce de’ Galli, e fece altre segnalate prove, per le quali fù eletto Capitan Generale dell’Essercito Longobardo nella speditione d’Istria, e per difender di nuovo Trento da’ Francesi, che l’assalirono.

[Ennio al Ducato di Trento.] Al Duca Evino successe Ennio, quel che dal Rè Agilulfo fu mandato Ambasciator in Francia al Rè Childiberto per trattar la Pace, come gli sortì felicemente, al dir di Biondo; anzi ottenne a favor de’ Longobardi più di quello dimandò, come narra Sabellico.

[Guidoaldo Duca di Trento.] Ad Ennio fù sostituito il Duca Guidoaldo, Huomo, che non hebbe altro di barbaro, che il nome; perche fù Christiano, religioso, e pio; odiato perciò da’ Longobardi à segno di farlo fino perdere la gratia del Rè Agilulfo, che poi riacquistò.

[Duca Alachi, e sua qualità.] Doppo Guidoaldo venne al Governo di Trento il Duca Alachi, Huomo così bellicoso, audace, e forte, che non solo attaccò in Battaglia i Bavari, e li vinse: ma fino mosse Guerra al proprio Rè Cuniperto; e, al dir di Sigonio, gli tolse il Regno: benche