Pagina:Trento con il sacro concilio et altri notabili.djvu/311

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


zania,quando dormivasi.

[Rustici si ribellano in Germania.] Ammutinatisi dunque circa l’anno 1523. per tutte le Ville d’Alemagna i Rustici, e Coloni si ribellano da’ Nobili, da’ Prencipi, e da’ Vescovi, indi convertendo gl’Instromenti di lavorar’ il terreno in uso di Guerra, s’armano di strana maniera sotto la direttione de’ Capi, che si eleggono.

[Rustici, e loro mossa in Armi.] Indi per general Rustica Assemblea fatta consulta, che il Nervo della Guerra sia il soldo, così da rurali, come sono, drizzano tutte le linee à un tal Centro. Appuntato poi il giorno, e dato il segno in vece di Trombe, à suon di Corno, tutti confusamente da una Villa all’altra danno fuori, & in grosso numero di Rustici, Pastori, Bifolchi, & altra Villana Gente scorrendo à furia, cercano à primo impeto depredar’ i Palaggi, e Castelli de’ Nobili, assalendoli fieramente, e manomettendoli à ferro, e fuoco. Ne contenti del guasto delle Case, fanno strage di Persone, gridando con furore: Doversi uccidere i Tiranni. [Strage di Nobili notabile.] Credesi, che gran numero di Nobili, e Primati più tosto, che rendersi à discretione di rusticana Canaglia, seguace di Lutero, perissero di morte crudele, e obbrobriosa; e quasi martiri per la Catolica Religione dassero con la vita il Sangue costantemente.

Devastate le Ville, assaliscono le Città, molte delle quali invadono furiosamente, il tutto rovinando à più potere. Saccheggiano i