Pagina:Verga - Dal tuo al mio.djvu/57

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 41 —


E gli rideva anche sul muso, gli faceva dei cenni col capo quasi per congratularsi con lui, mentre l’altro lo guardava stralunato. Il padre Carmelo, che invece capiva tutto, non seppe più tenersi:

— Li ha cavati dalla vostra miniera stessa i denari, colle sue mani!

— Col suo lavoro! — rimbeccò il notaio. — Il lavoro oggi è tutto!

— Appunto! Voi fate il presidente dei lavoratori!

Don Bastiano volle saltargli addosso a quell’uscita e a quella risataccia. S’impettì, alzò la testa e la barbetta a punta, giallo dalla bile, mangiandoselo cogli occhi.

— E voi che fate?

L’altro gli rise in faccia e non rispose.

— Sentite? questa è per voi che non fate nulla — disse il mar-