Pagina:Verga - Don Candeloro e C., 1894.djvu/223

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Gli innamorati 215


— Bada che ha il trincetto addosso! — gridò la giovane spaventata.

Bruno si rivoltò come una furia. Voleva mangiargli il fegato. Voleva berne il sangue. Ma poi se la diede a gambe, e Nino l’accompagnò ancora a pedate sino in fondo alla stradetta.