Pagina:Verga - Eros, 1884.djvu/56

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search




IX.


Gemmati era andato a Pistoia per un par di giorni. Alberto l’avea accompagnato per un tratto di strada; poi era ritornato a piedi, per le scorciatoie che s’arrampicavano su per l’erta fiancheggiate da siepi fiorite. La viottola sbucava sulla strada carrozzabile, a pochi passi del cancello della villa, per rintanarsi nuovamente, dopo un altro centinaio di passi, in mezzo ai folti alberi che continuavano a salire col monticello. Le due ragazze stavano per mettervi il piede quand’egli arrivò dall’altra parte sulla strada maestra; si voltarono al rumore dei suoi passi, e misero un oh! prolungato.

— Vi ho fatto paura?

— Paura di che? disse Velleda.

— Sì, ci hai fatto paura; rispose ridendo l’Adele.