Pagina:Verga - Novelle, 1887.djvu/194

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
184 le storie

sua gorgierina ricamata. O che la convinzione della cameriera fosse talmente sincera da esser comunicativa, o che il sogno della notte avesse fatto una potente impressione su di lei, pensava più che non volesse alla notte che doveva passare un’altra volta in quella medesima alcova.

— E cosa si dice nel castello di coteste apparizioni? — domandò dopo un silenzio di qualche durata.

— Madonna....

— Parla!

— Madonna... si dicono delle sciocchezze....

— Raccontamele.

— Messere il barone andrebbe su tutte le furie se lo sapesse.

— Tanto meglio! raccontamele.

— Madonna... io sono una povera fanciulla.... Sono un’ignorante.... Avrò parlato senza sapere quel che mi dicessi... Messere il barone mi butterebbe dalla finestra