Pagina:Verginia.djvu/54

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

A T T O


Vir.Sabina mia del ricevuto honore
     A te resto obligata in sempiterno,
     Ma chi è questo barone di valore
     Che qui dinanci a noi passar discerno?
     Sabi.Questo si è un gratioso alto signore
     Principe nominato di Salerno,
     Ch’è piu ch’altr’huom ch’al mondo hoggi sie nato
     D’una nostra vicina innamorato.

Una vedova è qui di buona fama
     Povera & casta & è detta Gostanza,
     Et la figliuola Camilla si chiama
     Che di bellezza ogn’altra donna avanza.
     Questa Camilla el Principe tanto amai
     Che se perdesse di lei la speranza
     Tant’è la fiamma & la doglia infinita
     Che’n breve spatio gli torria la vita.
 
Hor suso voglio ir dentro a rassettare
     Camera, & letto ove posar ti possa:
     Vir.Si so ben con la mente essaminare
     Ogni parola che Sabina ha mossa.
     Forse dopo un mio lungo lagrimare
     Sarò da qualche stella pia riscossa
     Et sarà el legno mio percosso a torto
     Da gran fortuna ricondotto in porto:

Poi che questa Gostanza è poveretta
     Poi che l’è casta, poi che l’è prudente