Pagina:Verginia.djvu/64

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

A T T O

     Così questo partito sarà vinto
     Per ogni caso o sinistra ventura,
     Poi farò in casa Virginia venire
     Con laqual potra el Principe dormire.

Ma ben che sia di notte, come accorto
     Se ’l Principe s’accorge del mio inganno?
     Tanta pietà di questa donna porto,
     Ch’io son contenta pormi in questo affanno,
     Et poi la dota ch’io guadagno scorto
     Di mia figliuola ricompensa el danno:
     O poi Virginia: se pur vede quella
     Non è, della mia figlia manco bella:

Poi che mia figlia di casa ho cavata
     Virginia voglio andare a ritrovare,
     Ecco la donna ti vo far beata,
     Ecco l’anel che ti può contentare,
     Fa che sia presto in casa mia passata
     Dove ti credo piu felice fare:
     Perche spero sta notte a le cinque hore
     Imbraccio porti el tuo sposo & signore,

Vir.O madre dolce, pia, piatosa, & chara
     In prima Dio ringratio & te da poi,
     Poi ch’io son tolta d’ogni pena amara
     Et al Principe rompo, i pensier suoi:
     Mai non sarotti, o ingrata, o avara:
     Che haverai piu da me che tu non vuoi