Pagina:Versi di Giacomo Zanella.djvu/119

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

sopra una conchiglia fossile. 105

Per golfi reconditi,
Per vergini lande
70Ardente si spande.

     T’avanza, t’avanza,
Divino straniero;
Conosci la stanza
Che i fati ti diero:
Se schiavi, se lagrime
Ancora rinserra,
77È giovin la terra.

     Eccelsa, segreta
Nel buio degli anni
Dio pose la meta
De’ nobili affanni.
Con brando e con fiaccola
Sull’erta fatale,
84Ascendi, mortale!

     Poi quando disceso
Sui mari redenti
Lo Spirito atteso
Ripurghi le genti,
E splenda de’ liberi
Un solo vessillo
91Sul mondo tranquillo,