Pagina:Viaggio Da Milano Ai Tre Laghi.djvu/298

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
282 Lario, ramo di Como.


è rimarchevole quella di L. Cecilio Cilone) e le sale delle pitture che furono già del celebre suo antenato monsignor Paolo. Buona collezione di storia naturale hanno i chiarissimi professori Mocchetti e Carloni; e buone macchine fisiche stanno nel R. Liceo, alcune delle quali furono dono del valente e ingegnoso can. Gattoni.

Non farò qui menzione di varj bei quadri esistenti nelle chiese, sì perché, a motivo delle soppressioni, arrischierei d’indicare ciò che più non v’è; sì perché, sebbene molte tavole da Giovio mantovate sieno di valenti pennelli, nessun’opera pubblica egli indica di maestri di prim’ordine, quali sono un Correggio, un Raffaello, un Vinci ec. Parlai già delle otto gran colonne marmoree tratte da una rupe presso Mandello, e poste nella chiesa del Crocifisso.

L’amator delle scienze andava dianzi a visitare il lodato can. Gattoni per l’arpa suonata dagli spiriti aerei, cioè molti fili metallici tirati da una torre alla sua casa, i quali per alcune alterazioni dell’ammosfera, non ben determinate ancora, mettean a tempo a tempo un’inaspettata armonia. Le notizie storiche di Como possono leggersi, o compendiata nelle summentovate opere di Giovio, o estesamente nella Storia di Como di Rovelli.