Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/125

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
128 Viaggio.

bene in testa che in un giorno di ballo la vostra cara non è più vostra.

All’istante che la tavoletta incomincia, l’amante non è più che un marito, e il ballo solo divien l’amante.

Del resto ognuno sa quel che guadagna un marito a volersi far amare per forza. Soffrite adunque il vostro male pazientemente, e ridendo.

Nè vi fate illusione, o signorino: se madama vi vede con piacere venire al ballo, non è già come amante, poiché siete un marito, ma sibbene come parte della festa, e frazione per conseguenza della sua nuova conquista o quasi decimale di amante, ovvero forse perchè danzate bene e la farete brillare. Quello per avventura che avvi di più lusinghiero per voi nella sua buona accoglienza si è ch’ella spera, dichiarando per suo amante un uomo del vostro