Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/155

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
158 Viaggio.

nere l’onor suo, come perchè lo credea veramente. — A poco a poco la veste da camera facea sentire i suoi effetti; i brodi lunghi, ch’egli o per amore o per forza avea presi, gli cagionavano nausee; i parenti e gli amici cominciavano intanto a mandar a prendere le sue notizie, nè tanto abbisognava per ridurlo al letto definitivamente.

Alla sera il dottor Ranson gli trovava il polso legato, e prescriveva il salasso per l’indomani. Se la guardia fosse durata un mese, il povero ammalato era ito.

Chi potrà dubitare dell’influenza degli abiti di viaggio sui viaggiatori, quando riflette che il povero conte di... corse pericolo più d’una volta di viaggiare all’altro mondo, per aver messo mal a proposito la sua veste di camera in questo?