Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Viaggio 43

questa la mia ordinaria maniera di viaggiare quando nulla mi affretta. — Ivi la mia mano si stese macchinalmente al ritratto di madama d’Hautcastel; e l'altra prendeva piacere a levarne la polvere che lo velava. — Questo piacere tranquillo si faceva sentire alla mia anima, sebben fosse quasi smarrita ne’ vasti spazj del cielo; perocchè torna in acconcio l’osservare che, quand’essa viaggia in quegli spazj, è pur sempre legata a’ sensi per non so quale vincolo segreto, di modo che, senza suo disturbo, può prender parte ai pacifici godimenti dell’altra. Ma se questi nulla nulla son forti, o se presentasi qualche spettacolo inatteso, l'anima ripiglia quaggiù il suo posto colla rapidità del lampo.

Ciò appunto mi avvenne, mentr’io ripuliva il ritratto.