Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/62

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Viaggio. 65


In sei anni, che viviamo insieme, non vi è mai stato il minimo raffreddamento fra noi; e se talvolta insorse qualche picciola altercazione, confesso candidamente che il maggior torto fu dalla parte mia; e che Rosina fece sempre i primi passi verso la riconciliazione.

La sera, quand’io per caso nel giorno l’ho sgridata, ella si ritira tristamente, e senza mormorìo; all’indomani poi, come appena spunta l’aurora, è presso al mio letto in atteggiamento rispettoso, e al minimo moto ch’io faccia, al primo segno d’essere svegliato, annunzia la sua presenza con celeri battimenti di coda sulla mia predella.

Come mai negherei il mio affetto a quest’essere carezzevole, che mai non cessò d'amarmi, dacché ci troviamo