Pagina:Viaggio attorno alla mia camera Manini 1824.djvu/88

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Viaggio. 91


Si addestra facilmente la bestia umana a toccar bene il clavicembalo; e allora l’anima può viaggiare a suo agio, mentre le dita scorrono materialmente i tasti, e ne cavano le più belle armonìe. — Ma non si darebbe a proposito il più lieve colpo di pennello, senza che l’anima vi concorresse con tutte le sue facoltà.

Che se taluno si avvisasse di opporre qui un distinguo fra la musica di composizione e quella d’esecuzione, confesso che mi cagioneria qualche imbarazzo. — Se tutti i dissertatori fossero di buona fede, credo che terminerebbero le loro dicerie com’io termino la mia. — Cominciando l’esame d’una questione, si prende ordinariamente un tuono dogmatico, perchè in segreto si è decisi per una sentenza, com’io lo era in favore