Pagina:Vicende delle strade ferrate nel Regno Lombardo-Veneto.djvu/12

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

- 664 -

azioni dovessero muoversi (termine tecnico); ma non avvenne nulla di questo, perchè a Milano non si ritiene mai per definito un affare fino a tanto che non siasi pronunciata in proposito Vienna, la padrona. — Or quale fu la sorpresa universale quando si udì che l’aulico dicastero avea disapprovate le parole del consigliere commissario imperiale, e che il governo non doveva immischiarsi in nulla? La nuova direzione entrò in carica, ma l’orizzonte non si rischiarò e tutto rimase stazionario sino al dicembre.

Infrattanto, avvenuto un gran cambiamento di principi nell’alta regione ove soggiornano i ministri, si era deciso l’opposto di quanto si era manifestato nel maggio. Il governo stabilì di assicurare il 4 per % di rendita alle azioni, e queste allora salirono in breve al pari che poi superarono per spingersi nel 1843 sino al 32 per %, d’onde ricaddero al 7 per %, alla qual ciffra tuttora si trovano. Ma queste oscillazioni sono tutte opera dell’agiotagio che si fa a Vienna, la terra classica dei giuochi di borsa, pressochè sconosciuti a Milano, ove il maggior numero dei possessori di azioni le vendettero sì tosto n’ebbero qualche lucro;