Pagina:Vita di Dante.djvu/42

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
32 capo secondo

indietro ancora o in potenza o in vigor d’indipendenza, che non prese parte a niuna delle leghe contro Federigo Barbarossa. Tuttavia, dopo la pace, l’anno 1185, ei fu spoglio del comitato o contado, restituitogli poco appresso.1 Ancora, la mutazione del governo dei Consoli in quello del Podestà, fatta dall’altre città più attive durante l’ultima metà del secolo XII, non fu fatta in Firenze se non nel 1207.2 E finalmente, ella non si divise in parti Guelfa e Ghibellina se non nel 1215, per il noto fatto di Buondelmonti; e non compiè la guerra contro i Cattani del contado se non nel 1218.3 E così in tutto ebbe Firenze nascita oscura, ed educazione lunga; nascita ed educazione promettitrici.

D’allora in poi, ne’ cinquant’anni che corrono fino al 1265, principio della presente storia, Firenze crebbe prontissimamente in popolazione, ricchezze, estensione, ed importanza

  1. G. Villani in Rer. Ital. T. xiii, pp. 137, 138, a malgrado il Lami: da cui non si vuol prendere se non la correzione della data del 1184 in 1185.
  2. Villani, P. 146.
  3. Villani, P. 154.