Pagina:Vita di Jacopo Durandi.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

(30)

contava moltissimo sulla sua instancabile penna, e soventi lo incaricò di conclusioni, e pareri difficili, in cui non il solo legale, ma il diplomatico, l’istorico si richiedevano.

Tra i più scelti lavori del nostro magistrato giova rammentare le celebri conclusioni nella causa del barone di Villette contro il marchese di Faverges del 17771, circa la devoluzione del feudo di Gez nella Savoja. Ivi il dotto feudista difendette la causa del suo Sovrano con tutto il calore, ed ottenne conforme il giudicato. Giova anche ricordare le altre conclusioni nella causa del feudo di Lombardore tra la comunità d’esso luogo, e l’abate di S. Benigno, in data delli 4 dicembre 1780, ove la teoria feudistica è da professore spiegata, e da maturo giureconsulto applicata al fatto.

Il Pubblico letterario era dolente del lungo silenzio del nostro autore, quando nel 1781,

  1. Stamperia reale, 29 giugno 1777