Pagina:Vivanti - Naja Tripudians, Firenze, Bemporad, 1921.djvu/53

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Naja Tripudians 49


— E perchè no? — fecero in coro Myosotis e Leslie.

— Perchè è pericoloso — dichiarò essa.

— Ma Jessie!... Tutti vanno a fare i bagni!...

— Ci vanno, ci vanno; e per lo più si annegano, — sentenziò Jessie, lugubre e caparbia. — Vostro padre deciderà come vorrà. Ma se lo domandate a me, dico che finchè voi non saprete nuotare non dovete entrare nell’acqua.

— E dove vuoi che impariamo a nuotare? Per istrada? nel prato? — esclamò Leslie, sarcastica.

Ma la vecchia domestica volse le spalle quadrate e inesorabili, e tornò in cucina.

Le due fanciulle la seguirono.

— Jessie!... Sei proprio illogica... — ragionarono.

— Sì, sì, illogica — fece quella; — quando avrete la mia età sarete illogiche anche voi.

Myosotis rise. E rise anche Leslie all’idea di avere giammai l’età di Jessie.

— Scommetto che Jessie, — osservò Myosotis — non sa neppure il significato della parola «illogica»!

— Non lo so, nè lo voglio sapere — ribattè