Pagina:Vivanti - Naja Tripudians, Firenze, Bemporad, 1921.djvu/85

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Naja Tripudians 81


bare fino al deliquio le «giraffe»: — Si può sapere com’era? — domandò.

— Ecco, — spiegò Leslie gravemente, — Miss Jones diceva che voi ci avreste steso «con lenta regalità» la mano; allora noi dovevamo prenderla e, con profondissimo inchino, far l’atto di baciarla.... badando però di non baciarla davvero!

— Oh, guarda! — rise Totò. — Che crudele restrizione!

— Non era facile, — disse con un sorriso Leslie, — ma a furia di provarlo con papà....

Myosotis la interruppe: — Sir Ottavio Tottenham ci crederà molto sciocchine....

— Ma no, ma tutt’altro, — fece Totò, assai divertito.

— Oh Dio! — esclamò Leslie, mortificata. — E dire che Miss Jones ci ha tanto raccomandato di non fare le zucche campestri!...


In quel frattempo Lady Randolph Grey, radiosa e regale, cercava per le sale il dottor Harding; lo trovò rifugiato in un angolo, solitario e pensoso. Vedendola, egli si alzò e le stette dinanzi, alta figura distinta e dignitosa nonostante la sua vecchia palandrana.